Recensione sito: Mlal.it

Standard

Il sito dell’organizzazione non governativa Mlal: www.mlal.org, si presenta subito con un buon impatto visivo. Una grande fotografia centrale che accompagna il lettore nella navigazione di tutto il sito: fotografia che si modifica sia nel tempo che visitando differenti pagine.

D’effetto anche le animazioni e i video proposti così come a portata di click le informazioni per fare una donazione o conoscere il codice fiscale per effettuare la scelta del Cinque per mille a favore dell’organizzazione. Essendo il sito molto orientato ad una facile e veloce informazione per i navigatori riguardo a come fare una donazione, potrebbe prevedere anche una donazione on line tramite paypal o carta di credito. Il menu in alto è ben suddiviso in specifiche aree di interesse per il navigatore che può trovarvi quanto di necessario per approfondire la conoscenza dell’organizzazione.

Un pregio del sito è la non eccessiva lunghezza dei testi o di contenuti ridondanti che spesso purtroppo fanno “fuggire” il navigatore sempre alla ricerca di informazioni chiare, sintetiche, trasparenti sull’operato delle aziende non profit.

Recensione pubblicata su Terzo Settore – Il Sole 24 Ore – Maggio 2008

Recensione blog: Coopi Blog

Standard

Coopi, organizzazione non governativa italiana, ha da poco aperto un blog (visitabile all’indirizzo http://coopi.wordpress.com/) che utilizza la piattaforma gratuita WordPress.com. Coopi ha scelto una delle migliori piattaforme gratuite che ospita blog, ricca di possibilità di adattamento alle necessità di comunicazione on line delle organizzazioni non profit. Si guardi nel citato blog alla personalizzazione dell’ampia immagine che contraddistingue il logo, nelle pagine che descrivono le possibilità di entrare in contatto con l’organizzazione anche attraverso Youtube, l’uso di ampie immagini che aiutano il lettore a “condire” la lettura dei singoli articoli con le fotografie delle operazioni svolte sul campo dai cooperanti del Coopi.

Risulta corretta anche la scelta di un tema grafico con sfondo bianco che esalta particolarmente sia le fotografie che le parti di testo evidenziate con grassetti, corsivi o che rimandano a link di siti esterni di approfondimento di specifiche tematiche. L’uso dei tag (le c.d.“parole chiave”) potrà inoltre facilitare la navigazione mano a mano che il blog nel corso degli anni si arricchirà di nuovi articoli ed autori.

Recensione pubblicata su Terzo Settore – Il Sole 24 Ore – Giugno 2008

Recensione sito: Pangeaonlus.org

Standard

Un sito tutto rosa: la Fondazione Pangea Onlus (www.pangeaonlus.org) si presenta subito con un impatto grafico molto forte, con un colore distintivo non solo del sito, ma della Fondazione stessa, con un sottotitolo che spiega tutto: la vita riparte da una donna. Le informazioni contenute sono ben organizzate, prive di troppi richiami attraverso banner o pop up invadenti.

La pagina d’apertura si presenta sobria e con collegamenti al blog, la newsletter e la partecipazione agli eventi in corso.Anche il blog della Fondazione, pur avendo ancora pochi articoli, è un primo tentativo di aprire un diverso canale di comunicazione con i propri sostenitori. Chiari i messaggi relativi alle donazioni e al sostegno dell’associazione attraverso il Cinque per mille, il contenuto è curato e aggiornato così come le schede di relazione sui progetti in corso che contengono anche immagini dei luoghi e delle persone dove la Fondazione opera.

Utile anche la distinzione tra progetti in corso e progetti realizzati, distinzione che viene fatta sui siti da poche organizzazioni non governative ma che invece evidenzia la capacità di portare a termine con successo dei progetti e di saperne rendicontare ai donatori che li hanno sostenuti.

Recensione pubblicata su Terzo Settore – Il Sole 24 Ore – Gennaio 2008

Recensione sito: Emergency.it

Standard

L’associazione Emergency (www.emergency.it) ha recentemente rinnovato il proprio sito Internet, segnale di una sempre maggiore importanza che le aziende non profit italiane danno al web come strumento sia per la comunicazione che per la raccolta fondi, non solo come “biglietto da visita” per chi vuole conoscere l’organizzazione, ma anche veicolo di promozione per eventi speciali o di diffusione audio-video per campagne di raccolta fondi (come quelle per il Cinque per mille). Il sito rinnovato ha il suo punto di forza nelle immagini: grandi, ben definite, che si alternano nelle pagine interne e anche nella home-page.

In primo piano, oltre alla possibilità di donazione on line e di destinazione all’associazione del Cinque per mille, le novità e le occasioni di lavoro con Emergency nei vari progetti internazionali. Particolarmente efficace lo spazio dedicato alla comunicazione.

Anche i colori tenui scelti hanno un effetto rilassante sul navigatore che può così concentrare l’attenzione sui testi (ben redatti, brevi e incentrati sul messaggio da comunicare) e sulle numerose fotografie provenienti dai teatri in cui Emergency è operativa con i propri medici volontari.


Recensione pubblicata su Terzo Settore – Il Sole 24 Ore – Maggio 2007

Recensione sito: Milleniumcampaign

Standard

Il sito della Campagna del Millennio 2015 (www.millenniumcampaign.it) è un esempio di una diversa impostazione del fare campaigning
in Italia e anche del realizzare un sito Internet. Prima di tutto l’home page ha dimensioni contenute non rendendo necessario un eccessivo movimento del mouse per visionare le notizie poste nella parte inferiore dell’home page (rischio che spesso corrono molte organizzazioni non profit che considerano l’home page un contenitore di tutto quello che l’organizzazione fa e ha fatto).

Il punto di forza di questo sito sta sicuramente nella parte alta, nella c.d. testata del sito, dove vi è un breve quanto significativo menu che accanto alle modalità per informarsi su cos’è questa campagna sociale, fa subito accedere alle possibilità di interagire con l’organizzazione non profit. Bella l’idea di esprimere graficamente gli obiettivi della campagna e di rendere cliccabile ogni obiettivo per approfondirlo. Ottima l’idea di integrare Google Calendar nell’organizzazione del calendario eventi visibile al pubblico, segno di come l’integrazione con i tanti strumenti disponibili online si stia facendo strada anche nel non profit. Buona anche la scelta dei colori che non affatica assolutamente la vista e rende ben visibile il contenuto proposto.

Recensione pubblicata su Terzo Settore – Il Sole 24 Ore – Ottobre 2008

Recensione sito: Fondazioni.it

Standard

Il sito promosso dalla Fondazione Giovanni Agnelli è stato recentemente rinnovato nei contenuti e nella navigabilità grazie a un contributo della Compagnia San Paolo. Oggi è il più completo sito Internet di informazione sull’ampio, ricco e anche frastagliato mondo delle fondazioni italiane.Navigando si può scoprire, tramite l’esauriente database, che accanto alle poche grandi fondazioni private e quelle di origine bancaria, ci sono tante medio-piccole fondazioni che arricchiscono il panorama italiano di questo settore.

Utilissime le nuove sezioni sulla rassegna stampa, con tanti articoli e fonti di informazione sul mondo della filantropia, così come il database degli statuti delle fondazioni, fonte preziosa per chi è alla ricerca di materiali di analisi e studio anche a livello universitario.
Bibliografia e “sitografia” delle fondazioni sono a disposizione gratuitamente del navigatore.

È un sito completo, da consultare attentamente: vi si trovano anche le borse di studio e i premi che vengono gestiti dalle fondazioni e che possono essere di interesse per
studenti universitari e non.La navigazione è facile e intuitiva, non appesantita da animazioni grafiche eccessive che, in altri casi, renderebbero difficile la ricerca dei documenti.

Recensione pubblicata su Terzo Settore – Il Sole 24 Ore – Settembre 2007

Recensione blog: Blog Fondazione Ramazzini

Standard

Il blog di una istituzione a carattere scientifico come quella che viene qui presentata è caso raro.
In effetti, non è semplice utilizzare un blog per promuovere la ricerca scientifica o la diffusione della conoscenza. A ben vedere però, il blog della Fondazione Ramazzini, http://www.ramazzini.it/ricerca/blogMain.asp, sebbene non sempre aggiornato è uno strumento innovativo di cui sempre più istituzioni di ricerca dovrebbero dotarsi.Gli articoli,scritti in italiano e in inglese, si incentrano su temi specifici facendone un blog interessante per gli addetti ai lavori del settore della ricerca scientifica. È anche, dal punto di vista del donatore o della persona sensibilizzata alla causa, un ottimo strumento per mostrare la vitalità della ricerca. Graficamente, il blog si rifà al sito della stessa Fondazione, derivandone i colori principali maggiormente attenuati nei toni rispetto alla home page principale. Ha la possibilità, come ogni blog che si rispetti,
di inserire commenti, anche se manca il nome dell’autore dei post; in questo modo non si sfruttano pienamente le potenzialità dello
“strumento blog”, cioè quelle della comunicazione diretta tra persone, comunicazione che vuole prima di tutto un linguaggio chiaro, diretto e una presentazione da persona a persona.

Recensione pubblicata su Terzo Settore – Il Sole 24 Ore – Novembre 2007

Recensione sito: Barackobama.com e change.gov

Standard

La strategia di utilizzo dello strumento Internet da parte del nuovo presidente degli Stati Uniti d’America è un caso di successo
unico al mondo per ora. Specialmente per la strategia e la visione a lungo termine che è stata implementata dai consulenti e
dal personale della campagna di comunicazione.

Nei due siti www.barackobama.com e www.change.gov sono distillati dei principi base della comunicazione via Internet: prima di tutto la forza del contenuto, dei messaggi, dell’interazione tra sito e utenti che è estremamente chiara nelle innumerevoli possibilità di interagire tramite i social network (dai più famosi come Facebook e Myspace a quelli di nicchia e specifici per la realtà americana), in secondo luogo la visione di lungo periodo che aveva già previsto un nuovo sito (change.gov appunto) per iniziare un dialogo con i propri elettori (e non solo, anche con tutti gli altri cittadini americani) su quello che accadrà da oggi sino all’insediamento del nuovo Presidente degli Stati Uniti d’America e sulle riforme che il nuovo governo farà.
Anche la grafica sobria, elegante e puntuale mira a sottolineare la diversa importanza dei contenuti nelle rispettive home page e diviene un elemento che sicuramente ha creato l’immagine di concreto successo della campagna online del nuovo presidente degli Stati Uniti d’America.


Recensione pubblicata su Terzo Settore – Il Sole 24 Ore – Dicembre 2008